top of page

Correre in Val Parisis: tra la Senna e la foresta

La Comunità di Agglomerazione Val Parisis comprende quindici comuni della Val d'Oise, a pochi chilometri da Parigi. La Val Parisis offre numerose attrazioni turistiche, grazie al suo paesaggio, al suo patrimonio e alla sua posizione geografica. Le sue aree naturali offrono inoltre un ambiente ideale per tutti coloro che amano le passeggiate e le escursioni, sia a piedi che in bicicletta.



La chiesa di Saint-Martin a Herblay-sur-Seine

Coprendo un'area che si estende dalle rive della Senna alla foresta di Montmorency, la Comunità di agglomerazione Val Parisis si è prefissata il compito di sviluppare e valorizzare il proprio territorio e la propria offerta turistica. Dalla sua creazione nel 2016, la Comunità ha già intrapreso una serie di iniziative in questa direzione e sono in corso diversi progetti per aumentare l'attrattività dell'area.



Culla della Val d'Oise


Negli ultimi decenni, alcuni scavi archeologici hanno portato alla luce numerosi resti antichi nei comuni della Val Parisis. In particolare, a Cormeilles-en-Parisis è stata scoperta una necropoli neolitica (4750-4400 a.C.), che attesta la presenza umana nella regione già in epoca preistorica. Sono stati portati alla luce anche resti dell'antichità e del Medioevo, ancora oggi visibili. Potreste imbattervi in alcuni di essi durante la vostra passeggiata, che vi porterà, tra l'altro, lungo la Chaussée Jules César.


Statere d’oro, moneta delle popolazioni galliche di Parisii

L'epoca gallica fu segnata da un popolo straordinario: i Parisii. Essi vivevano nell'attuale regione di Parigi e parteciparono al movimento di resistenza contro Cesare al fianco di Vercingetorige nel 52 a.C.. Il loro nome potrebbe derivare dal gallico kwarisi ed è all'origine del nome della città di Parigi e dell'intera regione dei Parisii.


Patrimonio architettonico e culturale


Le città dell'agglomerato presentano un patrimonio edilizio vario, che va dai piccoli castelli alle chiese gotiche. La città con il patrimonio più ricco è senza dubbio Eaubonne, un tempo conosciuta come "la città dei quindici castelli". Passeggiando per la città, non perdete il Château de la Chesnaie o il Petit Château, progettato dal famoso architetto Claude Nicolas Ledoux. La città si distingue anche per essere l'unica della Communauté d'agglomération a ospitare tre chiese, tutte di epoche e stili diversi. Da non perdere la chiesa di Saint-Martin d'Herblay-sur-Seine, una delle più antiche della zona, con una magnifica vista sulla Senna.


Castello della Chesnaie in Eaubonne

Le rive del fiume hanno ispirato molti artisti impressionisti, come Pissaro, Cézanne e Marquet, a partire dal XIX secolo. La passeggiata vi porterà lungo il Sentiero degli Impressionisti di La Frette-sur-Seine, dove potrete scoprire le opere più belle degli artisti che hanno posato i loro cavalletti nel comune, grazie a pannelli esplicativi e riproduzioni di 19 dipinti di maestri.


I paesaggi lungo le rive della Senna non sono gli unici ad aver attratto gli artisti. Molti pittori sono venuti nella regione anche per dipingere i famosi mulini di Sannois. Nel XVIII secolo, sul Mont Trouillet sorgevano tre mulini. Oggi ne rimane solo uno, che potrete ammirare durante il vostro giro in bicicletta.


Patrimonio verde e blu


Parco Schlumberger

La Val Parisis vanta un ricco patrimonio culturale, ma è anche un ambiente verde, ideale per gli amanti delle passeggiate e delle escursioni. A piedi o in bicicletta, da soli o in compagnia, troverete sicuramente qualcosa di adatto a voi tra le aree naturali, i parchi e le foreste della regione. La passeggiata lungo la Senna vi porterà alle porte delle Buttes du Parisis, attraverso il parco Schlumberger, che offre splendide viste sull'agglomerato urbano di Parigi.


Per i più sportivi, sono state costruite o sono in fase di costruzione piste ciclabili lungo la Senna, come parte della Seine à vélo (Senna in bicicletta), un percorso ciclabile che collega Parigi a Le Havre e Deauville, seguendo il corso serpeggiante del fiume.


La Val Parisis è anche terra di vigneti e acque minerali. In alcuni comuni i vigneti esistono da diversi secoli, ad esempio a Sannois e a Ermont. Sebbene la viticoltura sia ormai quasi scomparsa, è ancora presente nei nomi di alcune località (Vignolles, Bonnes Vignes, ecc.) e negli stemmi di alcuni comuni. Alcune città hanno addirittura reimpiantato piccoli vigneti per mantenere questa tradizione vitivinicola. L'acqua minerale, invece, proviene dalle numerose sorgenti che attraversano la regione. Nel XIX e XX secolo esistevano diversi impianti di imbottigliamento.



Trovate tutti i percorsi dell'agglomerato della Val Parisis e altri 1.300 nell'applicazione JOOKS.


Correte, camminate o pedalate con JOOKS, dal Moulin de Sannois allo Château de la Chesnaie!




3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page